COME TUTELARE I BENI IMMATERIALI IN CINA?

Business

COME TUTELARE I BENI IMMATERIALI IN CINA?

La Repubblica Popolare Cinese ha ratificato i principali accordi internazionali in materia di proprietà intellettuale (Agreement on Trade-Related Aspects of Intellectual Property Rights (TRIPS), the Paris Convention for the Protection of Industrial Property, Protocollo di Madrid sulla registrazione di marchi internazionali). La legislazione cinese in materia è quindi molto vicina agli standard internazionali e dalla Presidenza di Xi Jinping nel 2012, la protezione della proprietà intellettuale in Cina è diventata sempre di più una priorità dell’agenda politica, giudiziaria e legislativa. Vediamo, di seguito, i principali strumenti a disposizione degli imprenditori per tutelare i propri beni immateriali in via amministrativa, civile e penale in Cina.


1. Diritto d’autore

Tutela la forma espressiva di opere dell’ingegno umano e sorge automaticamente con la sola creazione dell’opera, senza necessità di alcuna registrazione. Tale forma di protezione non è soggetta a limiti territoriali e può essere attivata, quando non è possibile invocare la protezione di un marchio o di un brevetto, che invece sono soggetti all’obbligo di registrazione ed hanno una tutela territorialmente limitata. Il diritto d’autore può riguardare opere testuali, figurative, fotografiche, audio-visuali, scultoree ed architettoniche. Conferisce sia diritti morali imprescrittibili e trasferibili mortis causa che diritti patrimoniali di durata pari alla vita dell’autore più 50 anni dopo la sua morte (in Europa invece la durata è pari alla vita dell’autore più 70 anni dopo la sua morte). Possono essere protetti dal diritto d’autore anche i software (ad esempio le app dei cellulari) e le banche dati.



2. Brevetti d’invenzione

Tutelano soluzioni ad un problema tecnico (invenzioni di prodotto o di processo) e sono soggette a registrazione, previa verifica dei seguenti requisiti: novità ed applicazione industriale. Non possono essere oggetto di brevetto idee astratte, formule matematiche, invenzioni già registrate o divulgate al pubblico. La protezione è limitata al territorio nel quale si ottiene la registrazione e conferisce un diritto di monopolio sull’invenzione della durata di 20 anni, non rinnovabili. Il procedimento di registrazione può durare dai 3 ai 5 anni.



3. Brevetti per modelli di utilità

Si tratta di una forma minore di brevetto d’invenzione, che si riferisce a particolari elementi funzionali di un prodotto, che risolvono in maniera innovativa un problema tecnico. Anch’essi sono soggetti a registrazione e conferiscono un diritto d’uso esclusivo di 10 anni, non rinnovabili. Il procedimento di registrazione dura in media da 1 ai 2 anni.



4. Brevetti di design

Si riferiscono ad elementi estetici ed innovativi della forma esterna di un prodotto. Sono soggetti a registrazione e la durata di protezione è di 15 anni non rinnovabili (mentre in Europa può durare fino a 25 anni). In Cina, al contrario dell’Europa, non sono protetti i designs non registrati. Solitamente si può ricorrere a questo strumento anche per tutelare il layout di app o siti web.

Le domande di brevetto possono essere depositate:

• Nell’ufficio nazionale del proprio paese di origine o presso lo European Patent Office ed entro i 12 mesi successivi (6 mesi nel caso dei designs) in Cina attraverso un deposito nazionale presso il China National Intellectual Property Office (CNIPA) per rivendicare la priorità della prima data di deposito;

• Oppure nell’ufficio nazionale del proprio paese di origine o presso lo European Patent Office e successivamente in più paesi contemporaneamente (indicando tra questi la Cina) attraverso una domanda PCT (Patent Cooperation Treaty) presso la OMPI. Entro 30 mesi dal deposito della domanda PCT bisognerà avviare la fase nazionale di registrazione del brevetto nei paesi di interesse.

 

5. Marchi d’impresa

Proteggono i segni distintivi che contraddistinguono prodotti e servizi sul mercato. La sua tutela è limitata al territorio ed alle categorie di prodotti e servizi per i quali si ottiene la registrazione. La durata di protezione è di 10 anni, rinnovabili per un numero infinito di volte. La protezione è tuttavia subordinata all’obbligo d’uso del marchio da parte del titolare. Il procedimento di registrazione dura in media da 6 mesi ad 1 anno.

Le domande di marchio possono essere depositate:

• Nell’Ufficio nazionale del proprio paese di origine o in quello europeo (EUIPO) ed entro i 12 mesi successivi in Cina attraverso un deposito nazionale presso il China Trademark Office per rivendicare la priorità della prima data di deposito; 

• Oppure nell’Ufficio nazionale del proprio paese di origine o in quello europeo (EUIPO) e successivamente in più paesi contemporaneamente (indicando tra questi la Cina) attraverso il deposito di una domanda di marchio internazionale presso la OMPI.


6. Segreti industriali

Si riferiscono a qualsiasi informazione che abbia un valore economico e commerciale, non sia conosciuta al pubblico e sia oggetto di misure di sicurezza per mantenerne la confidenzialità (barriere fisiche, informatiche e contrattuali). La protezione non è soggetta a adempimenti formali presso pubblici uffici e può essere invocata senza limiti di tempo fino a quando le informazioni rimangano segrete. A tale fine, può essere utile documentare tutte le misure di sicurezza implementate per garantire la confidenzialità di tali informazioni e far firmare ai propri dipendenti e partners commerciali, industriali o finanziari un accordo di riservatezza (non-disclosure agreement). Ovviamente la firma di tali accordi dovrà avvenire prima della comunicazione delle informazioni riservate. Tale forma di tutela può essere invocata per tutelare informazioni non protette dalla proprietà intellettuale, come ad esempio algoritmi o formule chimiche, ricette, opportunità d’investimento ed altri dati commerciali o aziendali.

*Articolo redatto dagli Avv.ti Lifang Dong e Chiara Civitelli dello studio legale internazionale Dong & Partners. Il contenuto di questo articolo non costituisce un parere legale, ma ha funzione informativa. Per una consulenza legale personalizzata, contattare lo studio all’ e-mail info@dongpartners.eu o al telefono +39 06 916505710. Per maggiori informazioni consultare il sito www.dongpartners.eu

 

© Dong & Partners International Law Firm, Tutti i diritti riservati

Avvocato Lifang Dong

Chiara Civitelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *